close menu
menu

September 14, 2016

Cos’è CHIMERA?

Oggi si è tenuto il primo workshop interno per la comunicazione del progetto Chimera: lo staff di Tre P engineering si è preso una pausa dal lavoro quotidiano e si è seduto attorno ad un tavolo, con l’obiettivo di definire il messaggio principale, il target di riferimento e un’idea comune di logo e info-grafica; tutti elementi che serviranno a dare corpo al progetto e che verranno poi pubblicati sul sito web dedicato.

Il team al lavoro.

Ha dato il via ai lavori Rosalino Usci – direttore di Tre P e co-ideatore del progetto – con una presentazione che, utilizzando i personaggi di un famoso fumetto italiano, ha raccontato in modo semplice come l’innovazione cambierà in meglio il tenore di vita degli allevamenti di polli, con effetti benefici per tutti.

L’obiettivo di Rosalino, conscio della complessità tecnica dell’impianto, è stato quello di rendere il suo scopo chiaro anche ad un bambino.

… “La vita nella fattoria è deprimente: c’è un odore nauseante e la cacca è ovunque. Il protagonista non può più vedere sua moglie e i suoi amici così demotivati, così ha un’idea: si reca da Tre P engineering, che gli fabbrica una fantastica macchina, in grado di convertire tutta la cacca in qualcosa di pulito e riutilizzabile. E funziona! Ogni abitante della fattoria torna all’aperto e festeggia felice. Da allora, vissero tutti felici e contenti.”

Nel secondo intervento, tenuto da Michele Marcantoni – fondatore di Tre P e co-ideatore del progetto – l’approccio è stato più tecnico, con una sintesi di come opera l’impianto e di come la pollina viene processata, con un focus sulle principali innovazioni chimico-fisiche.

… “Chimera è un impianto in grado di trasformare la pollina, attualmente considerata – e gestita – come un rifiuto, in una risorsa, mediante due fasi:

1) La pollina viene prima convertita in ceneri e dalla sua combustione si ottengono energia termica ed elettrica;
2) Queste ceneri vengono trasformate in un fertilizzante privo di additivi chimici.”

Il ciclo dell’azoto viene chiuso.

Grazie alle due presentazioni e ad una fervida attività creativa, sia individuale che di gruppo, è stato finalmente individuato un payoff condiviso da tutti:

CHIMERA: Treasure in Manure

Letteralmente: “Un tesoro dalla pollina“. Una frase, che racchiude in sé due significati basilari per il progetto:
1) La pollina è rappresentata come una risorsa – un tesoro – appunto, nel significato primario di treasure.
2) Il nuovo fertilizzante ricavato garantirà che tutto ritorni alla terra, senza inquinare e creando energia pulita: si darà importanza e ci si prenderà dunque cura (treasure ha anche questa accezione) della natura.